Semplici festeggiamenti

di Josip Novakovich

Una grande tv trasmetteva una partita di calcio tra il suo adorato Hajduk Spalato e l’odiata Dinamo Zagabria. I tifosi della Dinamo bruciavano bandiere dell’Hajduk. Ivan non riusciva a stare dietro alle azioni di gioco per via del fumo denso sia allo stadio che dentro il bar, e degli occasionali scoppi di vetri sulle pareti del bar. ivandolinar
Alcuni padri con i loro bambini, che erano entrati per vedere la partita, si spaventarono e se ne andarono. Durante l’intervallo i tifosi dello Spalato buttarono nell’Adriatico varie auto targate Zagabria. Ivan pensò che ora i croati non avevano più squadre serbe contro cui giocare, e che i croati dell’entroterra odiavano le squadre croate della costa, e viceversa; se le cose continuavano in quel modo presto sarebbe scoppiata un’altra guerra calcistica che avrebbe avuto come risultato molte nuove repubbliche delle banane: la Dalmazia, la Slavonia, l’lstria, la Repubblica indipendente di Dubrovnik, eccetera; sarebbero state così piccole che forse sarebbe stato meglio chiamarle repubbliche foglia di fico. A quel punto a Ivan non interessava se la Croazia si spaccava in cinque staterelli o se si univa… be’, con chi poteva unirsi? Erano finiti i tempi delle unioni. Ivan voleva solo un po’ di attenzione da una cameriera pallida con borse marroni sotto gli occhi e i denti macchiati di nicotina, ma la cosa strana era che, quando provò a parlare, non aveva voce. Si era preso il raffreddore?
Quando la Dinamo segnò, un contadino offrì un giro di birra a tutto il bar; ne arrivò un boccale anche sul tavolo di Ivan. La Staročeško pivo, aveva imparato da un tecnico birraio della zona, era l’unica birra di lievito della nazione. E in effetti il lievito era forte: lo fece ruttare e lo stomaco gli si gonfiò come una pagnotta nel forno, la sua carne si gonfiava, pensò allegro; forse il lievito era un ingrediente necessario per la ricetta della resurrezione?
Presto la partita finì. Nelle strade risuonavano colpi di mitragliatrice e scoppi di granate; semplici festeggiamenti.

[Questa cronaca di un derby tra Hajduk Spalato e Dinamo Zagabria è tratta dalla pagina 217 di Vita fuori tempo di Ivan Dolinar, di Josip Novakovich, pubblicato da Isbn edizioni nel 2007.]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...