Neuro2020 – Girone D – Croazia-Repubblica ceca

di Silvano Calzini

Pola, 9 febbraio 2011

CROAZIA-REPUBBLICA CECA

Il piccolo Gradski Stadion di Pola è una bolgia. Croatia vs. Portugal, 10th June 2013Non state a diventare matti per scoprire chi cavolo era questo Gradski. Non era nessuno. Gradski in croato significa “municipale”. In pratica si gioca al Comunale di Pola. I fuochi d’artificio non sono solo sulle tribune, ma anche in campo tra Croazia e Repubblica Ceca. I croati hanno la luna giusta e si vede subito. In un quarto d’ora vanno sul 2 a 0 con il brasiliano naturalizzato Eduardo e Kalinic, in giornata di grazia. Solo a quel punto i ceki iniziano la loro partita e subito accorciano le distanze con Sivok, che approfitta di una pennichella dei difensori croati. Poi a forza di titic e titoc riescono a imbrigliatre gli avversari e al 45’ agguantano il pareggio con un diagonale di Rosicky.

Nella ripresa i croati fanno e disfanno secondo indole e tradizione. Prima si divorano almeno tre palle-gol, poi al 61’ Rakitic pesca sull’out sinistro l’avanzato Simunic che crossa e Kalinic in tuffo di testa insacca. Al 74’ Ilicevic conclude con un piatto facile facile una splendida triangolazione Sivok-Rosicky-Sivok. Spettacolo puro e delirio dei tanti tifosi croati sugli spalti. E la Repubblica Ceca? Non pervenuta. È una squadra strana. Sanno giocare, sono messi bene in campo, ma quelli che sembrano mancare sono gli animal spirits. Va bene essere compassati, ma così siamo a un passo dal letargo. Quando sono in possesso del pallone avanzano a ritmo di ron ron e quando l’iniziativa passa agli avversari subiscono passivamente alla maniera di un punching ball. Urge una scossa.

Della Croazia che dire. Con la vittoria di oggi sono a un passo dal superamento del turno, il futuro è tutto nelle loro mani, o per meglio dire nei loro piedi che sono ottimi, ma anche nelle loro teste, che sono quelle che sono.

 

Croazia – Repubblica Ceca 4-2
Eduardo 9’; Kalinić 13’, 61’; Sivok 20’; Rosicky 45’; Ilicevic 74’.

Croazia: Runje, Corluka (46’ Lovren), Simunic, Srna, Ilicevic (81’ Vrsaljko), Kranjcar, Pranjic, Rakitić, Vukojevic (46’ Dujmovic), Eduardo, Kalinić.

Repubblica Ceca: Cech, Hubnik, Hubschmann, Kadlec, Pospech, Petrezela (57’ Hubnik), Plasil (68’ Pudil), Polak, Rosicky, Sivok, Rezek (46’ Necid).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...