Il Pallonario (22-28 giugno)

Stampa


22 giugno.
Ultimo saluto per Hughie Gallacher, uno dei grandi calciatori scozzesi del passato, trovato morto lo scorso 11 giugno lungo un tratto di binario presso Gateshead. Aveva 54 anni. Si ignora se si tratti di disgrazia o di suicidio. Gallacher doveva comparire nei prossimi giorni dinanzi al tribunale di Gateshead per rispondere dell’accusa di maltrattamenti nei confronti del figlio Matthew, di 14 anni. Gallacher aveva ricoperto il ruolo di centravanti nelle seguenti squadre: Airdrieonians, Newcastle (vincendo il campionato del 1927), Chelsea, Derby County, Notts County, Grimsby Town e Gateshead. Ha disputato venti partite con la nazionale scozzese, segnando 23 reti.  (1957)

23 giugno. Il Pibe de Oro è in piena forma. Spuntano delle foto che risalgono alla visita di Maradona, pochi giorni fa, a Novi  Vinodolski, in Croazia. Dove l’ex calciatore argentino ha giocato a tennis con Goran Ivanisevic in un incontro per beneficenza e ha mostrato soddisfatto un ritratto che gli era stato fatto. Appena tornato in  patria Maradona ha poi ricevuto dal Senato argentino il premio “Domingo Faustino Sarmiento”, assegnato ogni anno a chi si distingue nel campo benefico.  (2005)

24 giugno. martin“Sono sempre il più in gamba di tutti”, ha dichiarato Gianfranco Zigoni commentando a Verona l’esibizione degli azzurri contro gli olandesi del Feyenoord. Estroso e imprevedibile come sempre, Zigoni non ha bluffato sulle virgole ma sulle maiuscole. Ha infatti allacciato un tenero flirt con Cristina Gamba, una giovane cantante veronese. La scintilla è scoccata al “Gran Can” di Pedemonte, nel corso di una festa data dall’orafo scultore Alberto Zucchetta, spalla di Salvetti a Sanremo e al Festivalbar. Gianfranco e Cristina non si sono lasciati un istante e in seguito hanno continuato a vedersi al Mokador di Giorgio Bissoli, il “salotto” di Verona. A Telemontecarlo, ospite di Jocelyn,  la giovane cantante – che tre anni fa al Disco per l’Estate aveva vissuto un momento magico con Peccato – ha presentato Liberi e Ma che pazza che sono. (1977)

25 giugno. Manchester United alla ribalta della cronaca. Non per risultati sportivi ma per l’amore scoppiato tra il suo manager, il popolare Tommy Docherty, e Mary Brown, la moglie del medico della squadra. In società nessuno vuole parlare della vicenda. Convocata una riunione del Consiglio direttivo che si terrà al rientro di Matt Busby dalle vacanze. Pare escluso che Docherty possa restare allo United anche perché il Derby County si è fatto avanti offrendogli un contratto di 5 anni a 120 mila sterline. Il posto di Docherty dovrebbe andare a Ian Graves, pupillo di Matt Busby.  (1977)

26 giugno. L’affare in corso tra Juventus e Genoa per il passaggio di Da Pozzo in bianconero e il trasferimento in rossoblu di Anzolin e Nené potrebbe naufragare per colpa del negretto brasiliano. Questi, infatti, è amicissimo di Mattrel e di conseguenza non può vedere Anzolin. Quando i dirigenti genoani gli hanno proposto di trasferirsi sotto la Lanterna in compagnia di Anzolin, Nené ha risposto: “Se Da Pozzo va via, al Genoa serve un portiere. Io vengo a giocare per voi, ma solo a patto che prendiate anche Mattrel. Con Anzolin non mi muovo…”. Cosa vuol dire l’amicizia! Ma Nené ha fatto i conti senza l’oste che nell’occasione è impersonificato dalla signora  Grazia Frateschi in Mattrel, fresca sposina del Carletto di via Condove. L’anno scorso Nené e Mattrel hanno vissuto insieme, ma è poco credibile che la signora Grazia voglia accogliere nel suo nido il lungo Claudio Olindo.  (1964)

27 giugno. Quelli dell’Atletico Madrid sono i colchoneros, i “materassai”, poiché il colore delle prime divise della compagine era simile al colore delle tele che rivestivano i materassi. Nella centenaria vicenda del club bianco e rosso – nato nel 1903, nove campionati conquistati – anche la tragica vicenda di Fernando Vigueras, centrocampista destinato ad una carriera di soddisfazioni. Ha 24 anni quando l’Atletico Madrid parte per una breve tournèe in Algeria, all’epoca colonia francese. La rosa è composta da Martínez, Olaso, Mendaro, Vigueras, Marín, Losada, Latorre, Rubio, Castillo, Feliciano, Liz, Guijarro, Antoñito, Buiria, Rey e Amunárriz. rrrn_atletico_de_madrid_historicos-2836737Le prime tre partite ad Orano: l’Atletico vince 6-1 contro una selezione locale  e poi affronta gli austriaci dell’Admira Vienna: due incontri, due sconfitte. La squadra si trasferisce nella capitale, Algeri. È il 25 di giugno e con il Racing Club finisce 4 a 4. È l’ultima partita di Fernando Vigueras. Quella sera, con due compagni di squadra, finisce in un cabaret, “Le Perroquet”. Chissà cosa succede: sta di fatto che i tre  calciatori intervengono per sedare una lite tra due donne e quattro poliziotti. Ne nasce una collutazione, gli uomini in divisa – di nazionalità francese – si scontrano con i calciatori e li portano poi nel vicino commissariato, al Quarto Distretto. Vigueras ne esce in fin di vita, la mattina dopo. È caduto dalle scale, dirà la polizia. È stato massacrato di botte, diranno i compagni di squadra e i dirigenti dell’Atletico che (inutilmente) cercheranno di far condannare i responsabili. Il giovane Fernando muore in ospedale il 27 di giugno. Ha il corpo tumefatto, ferite e fratture in ogni dove, difficilmente compatibili con una semplice caduta dalle scale. L’Atletico non può interrompere la tournèe. Il contratto deve essere rispettato. Si giocano ancora quattro partite e l’Atletico le vince tutte. (1933)

28 giugno. La giuria composta dagli scrittori Oreste Del Buono, Gianni Mura e Virgilio Scapin sceglie i vincitori del concorso narrativo bandito dall’Associazione Italiana Calciatori. Al primo posto Paolo Sollier con il racconto Tre giorni sul dito, al secondo Fabio Cazzola e al terzo Mario Morelli. (1976)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...