Neuro2020 – Girone F – Georgia-Germania

di Gianvittorio Randaccio

Tbilisi, 29 marzo 2015

GEORGIA-GERMANIA

Tiene banco su tutti i giornali tedeschi l’articolo di un giornalista, Gunter Eiggestein, che propone una personale teoria sul periodo grigio di Mario Götze, talentuoso trequartista del Bayern Monaco, che solo nove mesi fa regalava la Coppa del Mondo alla Germania, con un gol nel recupero nella finale con l’Argentina. Da quel momento la stella di Götze si è offuscata e ci meraviglia che il ragazzo non riesca più a trovare la brillantezza che ci si aspetta da un talento come il suo. Eiggestein sostiene che Götze sia entrato in un’altra dimensione leggendo i libri di un suo quasi omonimo, il celebre Johann Wolfgang Goethe, e perda tempo cercando di emularlo. Tale è questa smania di letteratura, che il calcio, che pure è la sua professione e gli garantisce uno stipendio ben più che importante, è passato improvvisamente in secondo piano.i-dolori-del-giovane-werther-20
Pare che Götze giri per i campi di allenamento con lo sguardo perso nel vuoto, struggendosi per amore e componendo poesie, inneggiando allo sturm und drang, mentre i suoi compagni fanno flessioni, saltano gradoni e battono calci d’angolo. Secondo i ben informati è in corso una trattativa tra Götze e una prestigiosa casa editrice per la pubblicazione de I dolori del giovane Werder, romanzo ambientato nella Bundesliga e incentrato sulle difficoltà di una giovane squadra di Brema, e che nel cassetto di Götze ci sia una tragedia teatrale intitolata Faust, ispirato da una storia vera, quella di un calciatore che vende l’anima al diavolo per le vittorie e la fama, probabilmente ispirata dalla vita di Faustinho Asprilla. Götze è vittima del demone della scrittura, sostiene Eiggestein, per questo il suo rendimento in campo non è più quello di una volta.

Se ne sono resi conto i tifosi del Bayern Monaco e anche quelli della nazionale tedesca, che da mesi non rivedono il giovane talento che avevano imparato a conoscere. Anche stasera, nella partita di qualificazione contro la Georgia per gli Europei in Francia, Mario Götze ha caracollato un po’ svogliato in campo, servendo un assist quasi involontario per il gol di Reus, e accendendosi poi solo a intermittenza, con il solito atteggiamento di chi è in campo per caso, come se non avesse di meglio da fare.
Alla fine la Germania ha vinto agevolmente 2-0: Götze è stato sostituito da Podolski a tre minuti dalla fine e, appena seduto in panchina, è stato visto prendere appunti su un taccuino infilato nella tasca del giubbotto. Che siano delle strofe per la sua prossima opera in versi?

Italy - Germany

Georgia-Germania 0-2
Reus 39’, Muller 44’

Georgia: Loria, Amisulashvili (Dvali 4’), Lobjanidze, Kverkvelia, Kashia, Navalovski, Makharadze (Kenia 63’), Kobakhidze, Kankava, Okriashvili (Chanturia 46’), Mchelidze.

Germania: Neuer, Hector, Boateng, Hummels, Schweinsteiger, Götze (Podolsly 87’), Rudy, Reus, Özil, Kroos, Müller (Schürrle 86’).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...