La Disparition – Il Fantacalcio senza la “e” #11

di Gianvittorio Randaccio

Sono giorni di calciomercato, questi. Di acquisti, prestiti e scambi, per correggere errori, migliorare squadre, sostituire infortunati ed emarginati. Nel fantacalcio senza la “e” un caso domina i rumours in questi giorni, uno scambio che è più un atto d’amore che un’operazione di mercato. A una squadra è data la possibilità di ricongiungersi con il figliol prodigo che, per qualche sottile errore, si era allontanato, e adesso preme per tornare a casa, nella sua isola felice, a bere Ichnusa, fumare canne e tirar tardi in spiaggia. In breve, Nainggolan tornerà a Cagliari, ma soprattutto alla FF Glories, che non aspetta altro che schierarlo tra i propri titolari e affidargli la fascia di capitano. Questo ritorno ha dato vita a uno scambio semplice e oculato con La Disparition, che cede il ninja e Barrow per avere in cambio Jankto e Zapata. Se ne parla molto, ormai è cosa fatta, sono tutti d’accordo, tranne gli avversari, che incendiano la chat con parole al vetriolo.

L’unico scontento, però, e questa è una vera notizia, si è scoperto essere il povero Joao Pedro Salinas, l’attaccante poeta del Cagliari e della FF Glories che, in gran segreto, ha fatto arrivare all’allenatore della Disparition questa struggente poesia, con la quale esprime un sentimento forte e dolcissimo, e una voglia disperata di giocare nella squadra senza la “e”.

Se mi chiamassi, sì,
se mi chiamassi.
Io lascerei tutto,
tutto io getterei:
i prezzi, i cataloghi,
l’azzurro dell’oceano sulle carte,
i giorni e le loro notti,
i telegrammi vecchi
ed un amore.

I ben informati sostengono che a settembre abbia provato a cambiare nome in Joao Padro, ma senza successo, la burocrazia italiana è un ostacolo a volte insormontabile. Joao Pedro, purtroppo, rimarrà in Sardegna, a giocare il ninja, a scrivere struggenti poesie, a lottare con l’anagrafe e con in genitori, per la loro scelta infausta del nome al momento della nascita.

In questo clima un po’ surreale, si è giocata per l’undicesima giornata del fantacalcio senza la “e” proprio La Disparition-FF Glories, nella quale i sardi hanno dominato in lungo e in largo, sbancando la Georges Perec Arena con un secco 4-1, nel quale spicca la doppietta proprio di Zapata, che tra poche ore cambierà casacca. Joao Pedro Salinas dopo il gol non ha esultato, anzi, è stato visto asciugarsi furtivamente una lacrima mentre, un po’ dispiaciuto, tornava verso il centrocampo.

La Disparition – FF Glories  1-4  (70,5-86)

La Disparition
Da Costa, Darmian, Lazzari, Dimarco, Lazovic, Mkhytarian, Malinovskiy, Sottil, Lozano, Caputo, Barrow

FF Glories
Gollini, Manolas, Di Lorenzo, Bastoni (Alex Sandro), Criscito, Bentancur, Badelj, Saelemaekers (Schiattarella), Joao Pedro, Lukaku, Zapata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...