La Disparition – Il fantacalcio senza la “e” #13

di Gianvittorio Randaccio

L’altra sera, sul tardi, ho studiato la formazione dei Lukitos Lokos, gli avversari della Disparition nella tredicesima giornata del fantacalcio senza la “e”, cercando, come al solito, di individuarne i punti deboli. All’improvviso, però, mi sono addormentato e, suggestionato dalla lettura degli undici titolari dei Locos, ho sognato Osvaldo Soriano che leggeva Il rigore più lungo nel mondo, nel quale il portiere Dìaz, el gato Dìaz, che si «era pettinato con la brillantina e la testa gli risplendeva come una pentola di alluminio», para, una settimana dopo il fischio dell’arbitro Herminio Silva, il calcio di rigore di Constante Gauna. Un racconto formidabile, bellissimo, che esalta i brocchi dell’Estrella Polar portandoli a giocarsi la stagione in una specie di finale con il Deportivo Belgrano, vinta grazie alla parata del gato Dìaz, al quale poi lo stesso Soriano, anni dopo, un po’ irrispettosamente, segnerà un gol su rigore.

Così, aspettando la partita con i Locos, ho preso per buoni i protagonisti del sogno, aspettandomi di vedere Dìaz in porta e Soriano in attacco, e dando indicazioni precise ai miei giocatori per limitarne la pericolosità. Ma il risveglio è stato amaro, purtroppo: nei Lukitos non gioca Osvaldo Soriano, scrittore e attaccante, ma Roberto Soriano, centrocampista dai piedi buoni, e il loro Dìaz si chiama Brahim, è uno spagnolo piccolo e ficcante, pure lui centrocampista, e non l’el gato dell’Estrella Polar. Così le mie indicazioni si sono rivelate inutili e la Disparition si è ritrovata ben presto in difficoltà, subendo gli attacchi degli avversari, in gol con Leao e Mancini, e facendo fatica a segnare al Donnarumma che all’andata avevamo battuto con grande facilità.
La partita si è risolta all’ultimo, il lunedì sera: l’assenza di Quagliarella e l’assist di Jankto hanno acceso la fiammella della speranza per la Disparition che, però, alla fine, ha perso 3-2, inanellando la quarta sconfitta consecutiva e certificando una crisi ormai conclamata.
Quest’anno, oltre alle “e”, cominciano a mancare anche i punti…

La Disparition – Lukitos Lokos   2-3    (75,5-78)

La Disparition
Da Costa, Singo, Tomiyasu, Dimarco, Jankto, Mkhitaryan, Malinovskiy, Ilic, Lozano, Boga, Zapata.

Lukitos Lokos
Donnarumma, Hernandez, Mancini, Pezzella, Barak, Freuler, Kulusevski, Soriano, Diaz, Leao, Quagliarella (Perisic)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...