Il Pallonario (10-16 maggio)

10 maggio. Il Wolfsburg ha sospeso l’attaccante nigeriano Jonathan Akpoborie perché comproprietario della nave Etireno, coinvolta in un traffico di bambini schiavi dal Benin. (2001)

11 maggio. “Vietato fumare”: il divieto è giunto anche sui campi di calcio. A farne le spese, domenica scorsa, è stato l’allenatore del Montale, squadra modenese di promozione, Aurelio Dotti. Al quarantaquattresimo del primo tempo dell’incontro fra la sua squadra e il Ponte Ronca, Dotti è stato cacciato dal campo perché “sorpreso” a fumarsi una sigaretta. (1989) 

12 maggio. A New York, il calcio d’inizio di una partita di soccer, allo stadio di Ebbets Field, la casa dei Brooklyn Dodgers di baseball, tocca a Marilyn Monroe. Ad immortalare la scena il fotografo Sam Shaw. La bionda attrice è stata scelta quale madrina delle celebrazioni per il nono anniversario della nascita dello Stato di Israele. Lei è sposata con Arthur Miller, il celebre drammaturgo, ebreo. Lei stessa, l’anno prima, dopo il matrimonio, aderisce alla religione ebraica. Le compagini chiamate ad affrontarsi per celebrare l’anniversario d’Israele sono l’Hapoel di Tel Aviv e una rappresentativa dei migliori giocatori dell’ASL, l’American Soccer League. L’incontro lo vince l’Hapoel per 6 a 4. (1957)

13 maggio. Pesaola: crisi di nervi dopo Napoli-Brescia (0-0). L’allenatore, deluso dai mancati festeggiamenti del pubblico per il secondo posto conquistato dalla squadra partenopea, ha dovuto ricorrere alle cure del medico. È scoppiato in un pianto dirotto, niente di preoccupante: un principio di collasso, immediatamente superato. (1968) 

Continua a leggere “Il Pallonario (10-16 maggio)”

Il Pallonario (28 dicembre – 3 gennaio)

28 dicembre. Al momento di salire sul pullman diretto a Como, dove i nerazzurri rimarranno in ritiro in vista nella partita interna contro la Lazio, è stata mostrata ad Herrera una copia del quotidiano di Barcellona «Solidariedad Nacional», riproducente con vistosi titoli una notizia che lo riguarda. Secondo tale articolo l’attuale direttore tecnico dell’Inter, già vincolato anche per la prossima stagione calcistica dalla società milanese con un ingaggio di cento milioni annui, diventerebbe “general manager” e delegherebbe ad un altro tecnico di sua fiducia l’incarico di allenare la squadra. Un giornalista spagnolo espressamente ingaggiato curerebbe inoltre le relazioni con la stampa italiana. Herrera, letta con attenzione la notizia, ha esclamato alla fine: «Tutte fandonie!». In effetti anche l’Inter ha smentito la notizia. Va segnalato che secondo una fonte romana Herrera avrebbe già una specie di accordo per l’anno prossimo con la società giallorossa. (1963)

29 dicembre. Manuel Ferreira, il grande calciatore argentino che attualmente occupa il posto di mezzo sinistro nella squadra del River Plate, è giunto stamane alla capitale ospite della AS Roma. Il Ferreira, che è in viaggio di nozze, è partito questa sera con la squadra giallorossa alla volta di Palermo. (1933)

30 dicembre. Il commissario di campo dell’incontro Brindisi-Pisa ha telegrafato che l’arbitro Malingher, di Roma, aggredito e colpito, è stato ricoverato all’ospedale. Sono previste gravissime sanzioni disciplinari. (1947) 

31 dicembre. Un pacco  con tanto di fiocco natalizio e con dentro una testa di capretto. Un Natale macabro per il direttore sportivo del Palermo Rino Foschi che ha scartato il regalo proprio la notte del 24 dicembre. Ad aprirlo, in verità, è stata la moglie, rimasta profondamente scioccata nel vedere la testa insanguinata dell’animale. Tutto poteva aspettarsi l’uomo mercato del Palermo tranne un “regalo” del genere, tra l’altro nell’anno in cui la squadra si trova al terzo posto in classifica. Adesso gli inquirenti stanno cercando di ricomporre i tasselli di questo atto intimidatorio. Foschi ha sporto denuncia alla polizia di Cesena, le città dove risiede. Anche se il pacco era stato recapitato qualche giorno prima a Palermo. (2006)

Continua a leggere “Il Pallonario (28 dicembre – 3 gennaio)”