Portieri in versi

di Fernando Acitelli

RICARDO MARTINES ZAMORA

A Figueras, Dalì
scomponeva orologi
e visibili rendeva
coi pennelli
gli occhi di cammelli
sullo sfondo.

Fantasmi e ombre
aiutavano la mano,
svilendo geometrie
e calcoli.

Surreale nel basco,
quasi salottiero in campo,
Zamora difettava nella misura
se «presuntuoso» da palo a palo
volava, incontrando tra folle d’angeli
palloni in cerca d’una gloria
per nulla celeste.

zamora

Continua a leggere “Portieri in versi”

Libri volanti #1 – La solitudine dell’ala destra

Nello spogliatoio del Portiere volante ci sono anche due mensole cariche di libri, una piccola biblioteca calcistica, selezionata dagli autori volanti per lui. Andiamo a scoprirla insieme. [G.R.]

di Matteo Colombo978880614765GRA

Un canzoniere del calcio: 185 giocatori che hanno fatto la storia del football cantati in versi, immortalati in poesie. Una sorta di album delle figurine Panini trasformate in liriche. Ci sono tutti quelli che hanno fatto epoca, dai pionieri in mutandoni larghi ai moderni pedatori, dai goleador della Coppa Rimet ai bomber della Coppa dei Campioni (tranne i calciatori recenti). Ognuno è fotografato nel gesto che lo ha reso famoso. Pelé è un “equivoco metafisico”, Roberto Baggio un “talento di raso vestito”, e così via. Acitelli, romano, classe 1957, diventa poeta dopo aver giocato nelle giovanili della Standa e della Romulea come terzino destro.

Fernando Acitelli, La solitudine dell’ala destra, Einaudi, Torino 1998