Il Pallonario (12-18 ottobre)

12 ottobre. Leggende in negativo. Ci sono anche due italiani tra i più grandi flop del calcio inglese. Massimo Taibi e Michele Padovano figurano ne I peggiori giocatori d’Inghilterra, libro che viene pubblicato giovedì da Weidenfeld & Nicholson. L’autore, Jeffe Stelling, ha consultato tecnici, giocatori e tifosi, per riempire l’irriguardoso bestiario. Un fiasco per ogni squadra delle serie professionistiche inglesi, con Taibi per il Manchester e Padovano per il Crystal Palace. (2004)

13 ottobre. La questione di Bonifaci si precisa. Domani il giocatore verrà messo in congedo dalle Forze Armate francesi e potrà usufruire del passaporto necessario per recarsi in Italia. A Parigi, come in tutta la Francia, si parla molto del curioso caso suscitato intorno a Bonifaci e si ignora, in verità, quale sviluppo ed esito avrà. Oggi però vi è chi è disposto a credere che la Federazione italiana sarebbe disposta a permettere al giocatore di giocare tutte le partite della Coppa del Mondo a condizione che egli non giochi eventualmente nella partita Francia-Italia. Non sappiamo quale fondamento abbia la notizia, ma essa ha i suoi fautori a Parigi, come l’ha quell’altra che vuole che il signor Davies sarà in fine di settimana a Parigi per fare ricerche sull’origine dei genitori di Bonifaci nel suo comune di nascita di Bezons. Nel caso che venga trovata anche una lontana parentela, dicono i giornali francesi, egli potrebbe liberamente giocare in Italia. (1953)

14 ottobre. Patrizia Vittorina Buffa ha ormai dimenticato il suo ex fidanzato Gianni Rivera. I fotografi l’hanno sorpresa cena e poi in auto con un giovane industriale milanese, Alfonso Nardella. Patrizia, ha spiegato ai cronisti: «Alfonso è il più caro amico e me ne sono accorta in questi mesi per me molto tristi. Dopo la rottura con Rivera, sono rimasta completamente sola. Alfonso invece mi è stato molto vicino e gliene sarò grata per sempre. È un giovane deciso, dinamico, sicuro di sé: tutto il contrario di Rivera.» (1974)

15 ottobre. Un calciatore brasiliano, Cassio Barros da Silva, 25 anni, è stato assassinato dal presidente del suo club, Gilson Raimundo De Verga. La notizia è stata resa nota ieri dalla polizia locale. Il calciatore da Silva voleva andare a giocare in un’altra squadra e De Veiga gli aveva ripetutamente rifiutato la necessaria autorizzazione per il trasferimento. Il presidente del Palmeira dos Indios, cittadina a centotrentacinque chilometri da Maceio, capoluogo dello stato d’Alagoas, a nord-est del Brasile, ha così crivellato di pallottole il giocatore. Si è poi dileguato  lasciando perdere le sue tracce. La polizia lo sta adesso cercando. (1994) 

Continua a leggere “Il Pallonario (12-18 ottobre)”