Il Pallonario (22-28 marzo)

22 marzo. Jamal Rashid Ghanem, palestinese di 24 anni, è stato ucciso da agenti speciali israeliani durante una partita di calcio in cui la vittima partecipava come centravanti. L’uomo era ricercato perché sospettato di appartenere a uno dei “comitati d’urto” dell’Intifada. È successo a Tulkarem, in Cisgiordania. Mentre Ghanem si apprestava a battere un calcio d’angolo, quattro persone sono entrate in campo correndo verso il calciatore. Uno dei quattro ha fatto fuoco con una mitraglietta. (1992)

23 marzo. Ieri a Pianezza l’incontro fra il Lascaris e il Carmagnola è stato funestato da un grave incidente occorso al giovane attaccante del Lascaris, Tacchini. Questi al trentesimo del primo tempo veniva involontariamente colpito alla gamba destra dal difensore del Carmagnola Arti. Sfortunatamente, il colpo era tale che il Tacchini doveva essere trasportato fuori dal campo e ricoverato al Maria Vittoria. Il giovane difensore carmagnolese, molto amico del Tacchini (avevano giocato insieme nel Cenisia), rimaneva profondamente scosso tanto che cercava di allontanarsi dal campo piangendo. Solo dopo esortazione dell’allenatore continuava il gioco, ma cinque minuti dopo il povero Arti veniva sostituito da Olivero. (1970)

24 marzo. A parte qualche scazzottatura tra le opposte tifoserie, il derby tra Avellino e Napoli non ha fatto registrare incidenti di rilievo. La questura ha informato di un solo arresto avvenuto nei confronti di un uomo di Chiusano San Domenico, in provincia di Avellino, il quale aveva sotto la giacca una clava! (1981)


25 marzo.  L’argentino  Jose Manuel Barbas, in regime giudiziario di restrizione della sua libertà, potrà giocare con la Plata Futbol Club indossando una cavigliera elettronica grazie alla quale potrà essere controllato dalla polizia. Barbas, che deve scontare sei mesi e mezzo per il furto di un’auto, ha giocato nell’Under 20 e nel Porto prima di tornare in Argentina nel 2002. (2005)

Continua a leggere “Il Pallonario (22-28 marzo)”