Piccola guida insolita agli stadi di Euro2021 #8

Da Podgorica ad Amsterdam [Amsterdam – Johann Cruijff Arena]

di Emiliano “el buitre” Fabbri

I lavori del nuovo stadio di Amsterdam iniziano nel 1993 e terminano tre anni dopo. Inizialmente doveva nascere per ospitare le Olimpiadi del 1992, poi assegnate a Barcellona, così alla fine la sua inaugurazione avviene il 14 agosto 1996.

Ma facciamo un passo indietro, nella seconda metà degli anni Sessanta, quando a Titograd nascono due giovani futuri calciatori. All’epoca la città era sotto la Repubblica Sociale Federale di Jugoslavia guidata da Josip Broz. Per il mondo il Maresciallo Tito, da cui la città appunto riprende il nome. Quei due bambini che giocano con una palla ai piedi dell’altura di Gorica ancora non sanno che proprio quel pallone li porterà a giocare nei miglior club europei, e a divenire delle stelle assolute del football mondiale. Entrambi arriveranno a un passo dal pallone d’oro: Dejan, nato nel 1966, alle spalle di Jean-Pierre Papin nel 1991, mentre Predrag, nato nel 1969, secondo solo al fenomeno Ronaldo nel 1997. Ma un’altra cosa non sanno ancora. Che sul calare degli anni Novanta scriveranno l’inizio della storia di uno stadio a duemila chilometri di distanza da loro. Il nuovo stadio di Amsterdam. La sua Arena. Quando Titograd è già diventata Podgorica ma faceva ancora parte della Jugoslavia, questa volta diventata Repubblica Federale. Senza Tito.

Continua a leggere “Piccola guida insolita agli stadi di Euro2021 #8”